close



Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca su ISCRIVITI ORA

Torna alla pagina precedente indietro

Ingrandisci immagine Cavi bilanciati XLR a confronto
Ingrandisci immagine
Visualizza immagine Cavi bilanciati XLR a confronto
Cavi bilanciati XLR a confronto
Absolue Creations, Nordost, Shunyata, Transparent

Introduzione
Parlare di cavi in ambito hi-fi desta sempre un certo scetticismo da parte del senso comune, a volte anche qualche polemica tra gli appassionati. Eppure chi come noi si trova per passione (e per lavoro) a farne esperienza quotidiana sa, o ormai dovrebbe sapere, che anche i cavi hanno una loro ragione d'essere e che il loro contributo al risultato complessivo di un impianto non è affatto trascurabile. Di anneddoti ce ne sarebbero troppi, alle volte anche dopo anni ci capita di stupirci di fronte al risultato di un cambio completo di cablaggio.
D'altra parte non esiste alternativa al sedersi e ascoltare con pazienza in un ambiente familiare, fare esperienza fino a che le differenze non siano più attribuibili alla suggestione al di la dei ragionevoli dubbi. Così abbiamo deciso di metterci in gioco sfruttando l'opportunità di avere a disposizione i migliori marchi al mondo tra costruttori di cavi, diffusori ed elettroniche.
Abbiamo scelto di testare quattro cavi bilanciati XLR da 1,5mt, di altrettanti costruttori. Tutti circa nella fascia di prezzo gravitante intorno ai 1000€, così da eliminare la suggestione del prezzo di vendita maggiore o minore. Lo scopo della recensione non è chiaramente quella di stabilire un vincitore quanto quella di capire le ragioni tecniche dei produttori e l'essenza della filosofia del suono del marchio, le caratteristiche timbriche dei vari cavi. Così da fornire degli indizi su come inserirli negli impianti con una minima cognizione di causa. Segue la presentazione dei vari modelli e riporteremo le nostre conclusioni e indicazioni soggettive basate sulle prove ripetute nel tempo.

 

Nordost Heimdall 2 XLR 1,5mt (euro 1170)

Nordost Heimdall 2 XLR

La Nordost Corporation è uno dei marchi più noti e apprezzati al mondo nell'ambito dei cablaggi HI-end, fondata nel 1991 negli U.S.A. Nordost ha costruito la propria reputazione sull’approccio globale nella progettazione dei cavi, prendendo in considerazione i materiali, la geometria e le prestazioni di ogni prodotto che sviluppa. Nordost ritiene che, sebbene i cavi naturalmente agiscano come filtri, il proprio obiettivo come produttori di cavi sia che ciò avvenga nel minor modo possibile, facendo in modo che l’ascoltatore rimanga impressionato dalla musica, non dal cablaggio. Per raggiungere questo obiettivo, tutti i cavi Nordost impiegano una progettazione a massa ridotta con il trasferimento del segnale ottimale e un perfetto adattamento di impedenza. Nordost impiega una grande attenzione nella ricerca. Il cavo in prova è il primo della serie "Norse" cioè la serie che non è più entry level e che punta alle prestazioni.

 

ASCOLTO: è uno dei cavi più "trasformanti" in pova insieme al Transparent, ma in senso opposto. La timbrica tende all'analiticità e al dettaglio, gli alti diventano ariosi e restano fluidi mai esageratamente freddi. Migliora molto l'intelligibilità del basso, diventa più veloce e trattenuto. Il medio invece resta morbido e suadente e perde qualsiasi traccia di nasalità. La scena sonora si espande in avanti verso l'ascoltatore e si esprime meglio in altezza. In effetti quello che sorprende di questo cavo è soprattutto la sua velocità complessiva di esecuzione e il tratto preciso e netto. Per tutto questo è consigliabile l'abbinamento a sistemi che tendono a suonare un po' chiusi, poco ariosi e che soffrono di un basso poco controllato. O più in generale per chi cerca una riproduzione che faccia del dettaglio e della pulizia il proprio obiettivo.

 

Absolue Creations OP-TIM XLR 1,6mt (euro 894)

Absolue Creations OP-TIM XLR


Absolue Creations è una giovane realtà francese che sviluppa e commercializza i propri cavi dal 2009. Il successo di queste soluzioni li ha portati a vestire impianti del calibro di Wilson Audio nel corso degli anni alla fiera HI-END di Monaco. I cavi sono concepiti e fabbricati in Francia. Grazie ad un progetto di sviluppo ambizioso, basato su fondamenti scientifici moderni, hanno creato 6 linee di prodotti destinate a tutti gli appassionati esigenti a qualsiasi livello di budget.

 

La serie OP-TIM di cui fa parte questo cavo in prova è pensata con lo scopo di raggiungere due obiettivi: spingere in avanti le prestazioni della linea ES-TIM conservando un favorevole rapporto qualità/prezzo. Questi risultati sono stati ottenuti utilizzando isolanti e dielettrici di qualità superiore insieme a connessioni di elevato livello.

 

ASCOLTO: è il cavo meno enfatizzato e caratterizzato di tutto il gruppo, resta complessivamente molto equilibrato e sebbene ricco di sfumature non è eccessivo sul basso. Sembra essere quello più morbido e suadente sul medio-alto e in generale possiede un timbro leggermente ambrato che su diffusori con tweeter particolarmente brillanti rende piacevole e musicale l'ascolto. Ne consigliamo l'utilizzo in impianti già abbastanza equilibrati e che non cercano enfatizzazioni particolari.

 

Transparent Audio MusicLink Plus Balanced 1,5mt (euro 1000)

Transparent Audio MusicLink Plus Balanced


Fondata nel 1980 in U.S.A. Transparent Audio è tra le aziende più note nel settore HI-END. Facilmente riconoscibili alla vista per la presenza di scatole sul percorso del segnale, si distinguono per spessore, solidità e concretezza. Il contenuto delle scatole è protetto da brevetti, Trasparent fa riferimento a questi dispositivi come "Network" (cioè una rete di componenti) e sostiene alcuni vantaggi nel loro utilizzo. Prima di tutto i cavi normali si comportano come antenne e trasferiscono anche alte frequenze indesiderate, poi la rete contribuisce a sopprimere il rumore al di là della schermatura standard del cavo e infine permette di conservare l'energia dei bassi meglio dei cavi non dotati di rete. Il cavo testato qui fa parte della serie "Premium" Plus un cavo veramente bilanciato che possiede due reti ad alta precisione integrate in un singolo modulo.

 

ASCOLTO: anche per questo cavo non mancano le sorprese, la prima cosa che colpisce è la potenza dei bassi. La seconda cosa che colpisce è la corposità dei bassi e la terza è l'impatto dei bassi. Insomma non si fosse ancora capito questo cavo fa dei bassi davvero sorprendenti! L'impressione generale è quella di essere di fronte ad un suono cremoso e corposo. Un altro aspetto dove eccellono è la larghezza e profondità del soundstage. Gli alti sono estesi come ci aspetta da un cavo di questa levatura ma sono presentati con un pizzico di delicatezza e sembrano leggermente smussati. Il Medio resta trasparente con una punta di calore. Rispetto al cavo Nordost le differenze sono tante, quasi a confrontare il diavolo e l'acqua santa (decidete voi chi uno e l'altro). Il Nordost è veloce e asciutto, il Transparent più flemmatico e musicale. Sicuramente gli amanti del suono analogico apprezzeranno molto il contributo di questo cavo, per tutto questo ne raccomandiamo l'uso su impianti che suonano un po' asettici, freddi o per estendere la risposta del basso.

 

Shunyata Black Mamba XLR 1,5Mt (euro 1140)

Shunyata Black Mamba XLR


Shunyata Research è un altro costruttore statunitense molto noto di cavi HI-END, il fondatore della compagnia ha un background come scienziato militare e deve la sua fortuna alla ricerca sui cavi di alimentazione e multiprese. Tuttavia nel corso degli anni non ha trascurato gli altri settori presentando una gamma completa di prodotti anche per il segnale e la potenza. Il cavo in oggetto,Black Mamba punta a prestazioni di rilievo mantenendo accessibile il prezzo e fa uso delle tecnologie che hanno reso famosa Shunyata: Rame CDA-101, ovvero la qualità di rame più pura disponibile al mondo a cui si somma il trattamento criogenico specifico per i conduttori.

 

ASCOLTO: trasparente ed esente da colorazioni, il medio-alto è più esteso dell'Absolue Creation, meno spinto del Nordost più o meno come il Trasparent ma senza smussatura. In effetti l'impressione generale è quella di un cavo neutro, equilibrato e trasparente. Meno veloce del Nordost ma più del Transparent ed è più controllato in basso di quest'ultimo. La scena sonora anche per questo cavo si sviluppa nella dimensione della profondità. Può sembrare banale ma Shunyata sorprende con un cavo che non c'è, la trasparenza è vera e lascia passare anche la musicalità, scommetiamo che su impianti già equilibrati sarà molto apprezzato proprio per la sua capacità di lasciare fluire sfumature e dettagli sonori.


Conclusioni
Ancora una volta le prove con i cavi hanno riservato alcune sorprese. Tutti hanno dimostrato di avere prestazioni che cavi da pochi euro non possono vantare, l'impegno economico non è banale ma per chi ha impianti di buon livello l'aumento prestazionale giustifica il prezzo.
Non ce la sentiamo di decretare un vincitore, ci limitiamo alle indicazioni di massima per poter andare incontro alle esigenze di chi cerca di ottenere un determinato risultato. Chi cerca di ottimizzare il proprio suono o migliorarlo. In tal senso registriamo come Nordost e Transparent si collochino quasi agli estermi opposti in quanto a filosofia del suono ricercata. Gli altri due partecipanti Shunyata e Absolue Creations invece restano meno caratterizzati nelle loro realizzazioni pur conservando sfumature timbriche caratteristiche. Per tutto questo la preferenza potrà essere fatta a seconda dei gusti personali e dopo la prova sul proprio impianto.

L.P.