close



Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca su ISCRIVITI ORA

Stazioni Sonore
Torna alla pagina precedente indietro




Ingrandisci immagine Stazioni Sonore, Claudia Tellini e Nicola Vernuccio
Ingrandisci immagine
Stazioni Sonore


Claudia Tellini e Nicola Vernuccio

Prezzo listino   € 29



Visualizza immagine Stazioni Sonore, Claudia Tellini e Nicola Vernuccio



GN records GNR-010

 

Ogni uscita discografica della compagine toscana diventa evento, ed anche in questa occasione la regola è stata ampiamente rispettata.

Dopo il successo di Elisabetta Serio (che vi consiglio di approfondire) la scelta di Maurizio Aterini e del suo staff è stata quella di privilegiare artisti, e ripeto, artisti, italiani poco conosciuti dal grande pubblico ma assolutamente equiparabili, per capacità tecnica ed espressiva, ai migliori artisti stranieri.

Stazioni Sonore, al secolo Claudia Tellini (voce) e Nicola Vernuccio (contrabbasso) collaborano stabilmente da circa sette anni.

Un sodalizio che nasce nel 2002 con il primo disco del Claudia Tellini Quintet "valzer in bianco e nero".

 

Claudia Tellini, voce dalle ricche sfumature soul e blues, già solista nell'ensemble Jubilee Shouters, con il quale ha partecipato al festival di Sanremo, ed  inciso il CD "black and blue", ed ha successivamente dato voce a Bess nella suite tratta dal Porgy & Bess di George Gershwin, per opera di Mauro Grossi; soprano solista, sempre diretta da Grossi nella suite Sacred Concert di Duke Ellington, si muove con entusiasmo e successo nei luoghi del jazz toscano.

Nicola Vernuccio, attivissimo contrabbassista jazz e didatta da oltre 30 anni, ha partecipato alla registrazione di oltre 26 dischi; la sua forte personalità ed il suo spirito avanguardistico spingono la sua carriera in molte direzioni: dalla nascita del C.A.M. di Firenze alle tournees  europee, toccando il balletto, la musica classica, il teatro, la musica contemporanea, improvvisata, etnica e popolare.

Approdato alla GN record e, soprattutto, libero da ogni imposizione ed obbligo di mercato, il duo si sbizzarrisce in una raccolta di "affreschi sonori" il cui arrangiamento, rispetto alle versioni originali, più che aggiungere, toglie, a favore di una sorta di recupero della struttura armonica del brano stesso.

Musica Nuda Docet?

 

Paolo

Vai alla ricerca dei DISCHI