close



Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca su ISCRIVITI ORA

Aperti 8 Dicembre
Audio Research CD6
Torna alla pagina precedente indietro




Ingrandisci immagine Audio Research CD6
Ingrandisci immagine
Audio Research CD6


Lettori CD

Prezzo listino   € 9.800

Disponibile presso magazzino esterno



Visualizza immagine Audio Research CD6




Audio Research CD6

CARATTERISTICHE TECNICHE

Lettore CD/DAC a 24 bit 192kHz, ingressi digitali /USB uscite XLR/RCA 

 

 

Sappiamo che in tantissimi vi siete innamorati dell' Audio Research CD9. Una macchina dalle prestazioni eccezionali che ha innalzato il livello dell'impianto di molti nostri amici che in questo momento lo stanno facendo suonare. Ha anche spezzato però tanti cuori. Da oggi con il CD6 è disponibile l'alternativa ad un costo inferiore, una platea maggiore di aficionados del marchio potranno sfruttare le prestazioni di questo lettore sia con il supporto tradizionale che con sorgenti digitali esterne grazie al DAC di altissimo livello. A presto per nuove informazioni.
Il successo del che ha avuto il CD9 dimostra quanto ancora gli appassionati siano legati all’ascolto del tradizionale cd anche se sono già disinvolti nell’utilizzo della musica liquida collegando sorgenti digitali come il computer al proprio impianto.

Avendo ben in mente questo aspetto siamo lieti di presentarvi il nuovo CD6 cd/dac che combina un lettore cd ad altissima risoluzione ed un convertitore digitale-analogico in un unico chassis rendendolo un moderno music player.

Il CD6 è molto di più del suo predecessore CD5 sia sotto il punto di vista delle prestazioni sonore che sotto il profilo tecnico. Ci sono 4 ingressi digitali capaci di una risoluzione di 24bit / 192 kHz: una porta USB 2.0HS asincrona, una coassiale RCA e due Toslink. Come chiunque si aspetterebbe, resta la mitica meccanica Philips PRO 2 che ad oggi rimane la migliore meccanica per la lettura del CD mai prodotta.

Traendo beneficio da ciò che abbiamo imparato dalla progettazione del Reference DAC e dal CD9, il CD6 implementa 4 dac mono che che utilizzano 2 master clock per i multipli delle frequenze di 44,1 kHz e 48 kHz. Il sample rate è selezionabile per qualsiasi ingresso così che si possa scegliere se ascoltare in upsampling o alla frequenza nativa inclusi CD e USB. 
In più è possibile scegliere tra un rolloff fast o slow del filtro di conversione.

Il pannello frontale è uguale a quello del CD9 con un display dimmerabile sulla sinistra. Sulla destra abbiamo tre serie verticali di LED che indicano la frequenza di campionamento (192-176.4-96-88.2-48-44.1), l’ingresso (CD-RCA-USB-TOS1-TOS2) e la modalità del filtro digitale (FAST-SLOW). Al di sotto dei LED ci sono sette pulsanti metallici per Accenzione—Traccia Precedente-Play-Traccia Successiva-Pausa-Stop-Input. Le maniglie ed i bottoni in finitura silver sono di default con il pannello frontale in finitura alluminio naturale mentre lo chassis ed il coperchio superiore sono neri.

Oltre agli ingressi digitali, il pannello posteriore include anche due uscite digitali (AES/EBU e BNC), uscite analogiche RCA e XLR, un ingresso IR e una vaschetta IEC da 15A. Il CD6 viene fornito di telecomando metallico ed i drivers ASIO custom devono essere installati sul computer per l’utilizzo della porta USB 2.0HS.

Il CD6 è dotato di uno stadio di uscita analogico a FET servo controllato ad accoppiamento diretto con una alimentazione muscolosa e perfettamente regolata. Dato che il CD6 è a stato solido ed ha una temperatura di funzionamento bassa, può essere utilizzato chiuso all’interno di un mobile e funzionare da hub digitale.

Dal punto di vista sonoro il CD6 lascia storditi e scoprirete angoli nascosti delle vostre registrazioni preferite con una micro e macro dinamica sorprendenti. La gamma alta è estesa, ariosa e cristallina mentre i bassi sono definiti, precisi e potenti. Il soundstage si ripropone così come lo ha pensato l’ingegnere del suono, grande o piccolo che sia ma denso di informazioni e riverberi che vi trasporteranno con la mente in un altro luogo. Ancora una volta la tecnologia viene in aiuto alla pura emozione sonora. Sappiamo che in tantissimi vi siete innamorati dell' Audio Research CD9. Una macchina dalle prestazioni eccezionali che ha innalzato il livello dell'impianto di molti nostri amici che in questo momento lo stanno facendo suonare. Ha anche spezzato però tanti cuori. Da oggi con il CD6 è disponibile l'alternativa ad un costo inferiore, una platea maggiore di aficionados del marchio potranno sfruttare le prestazioni di questo lettore sia con il supporto tradizionale che con sorgenti digitali esterne grazie al DAC di altissimo livello. A presto per nuove informazioni.
Il successo del che ha avuto il CD9 dimostra quanto ancora gli appassionati siano legati all’ascolto del tradizionale cd anche se sono già disinvolti nell’utilizzo della musica liquida collegando sorgenti digitali come il computer al proprio impianto.

Avendo ben in mente questo aspetto siamo lieti di presentarvi il nuovo CD6 cd/dac che combina un lettore cd ad altissima risoluzione ed un convertitore digitale-analogico in un unico chassis rendendolo un moderno music player.

Il CD6 è molto di più del suo predecessore CD5 sia sotto il punto di vista delle prestazioni sonore che sotto il profilo tecnico. Ci sono 4 ingressi digitali capaci di una risoluzione di 24bit / 192 kHz: una porta USB 2.0HS asincrona, una coassiale RCA e due Toslink. Come chiunque si aspetterebbe, resta la mitica meccanica Philips PRO 2 che ad oggi rimane la migliore meccanica per la lettura del CD mai prodotta.

Traendo beneficio da ciò che abbiamo imparato dalla progettazione del Reference DAC e dal CD9, il CD6 implementa 4 dac mono che che utilizzano 2 master clock per i multipli delle frequenze di 44,1 kHz e 48 kHz. Il sample rate è selezionabile per qualsiasi ingresso così che si possa scegliere se ascoltare in upsampling o alla frequenza nativa inclusi CD e USB. 
In più è possibile scegliere tra un rolloff fast o slow del filtro di conversione.

Il pannello frontale è uguale a quello del CD9 con un display dimmerabile sulla sinistra. Sulla destra abbiamo tre serie verticali di LED che indicano la frequenza di campionamento (192-176.4-96-88.2-48-44.1), l’ingresso (CD-RCA-USB-TOS1-TOS2) e la modalità del filtro digitale (FAST-SLOW). Al di sotto dei LED ci sono sette pulsanti metallici per Accenzione—Traccia Precedente-Play-Traccia Successiva-Pausa-Stop-Input. Le maniglie ed i bottoni in finitura silver sono di default con il pannello frontale in finitura alluminio naturale mentre lo chassis ed il coperchio superiore sono neri.

Oltre agli ingressi digitali, il pannello posteriore include anche due uscite digitali (AES/EBU e BNC), uscite analogiche RCA e XLR, un ingresso IR e una vaschetta IEC da 15A. Il CD6 viene fornito di telecomando metallico ed i drivers ASIO custom devono essere installati sul computer per l’utilizzo della porta USB 2.0HS.

Il CD6 è dotato di uno stadio di uscita analogico a FET servo controllato ad accoppiamento diretto con una alimentazione muscolosa e perfettamente regolata. Dato che il CD6 è a stato solido ed ha una temperatura di funzionamento bassa, può essere utilizzato chiuso all’interno di un mobile e funzionare da hub digitale.

Dal punto di vista sonoro il CD6 lascia storditi e scoprirete angoli nascosti delle vostre registrazioni preferite con una micro e macro dinamica sorprendenti. La gamma alta è estesa, ariosa e cristallina mentre i bassi sono definiti, precisi e potenti. Il soundstage si ripropone così come lo ha pensato l’ingegnere del suono, grande o piccolo che sia ma denso di informazioni e riverberi che vi trasporteranno con la mente in un altro luogo. Ancora una volta la tecnologia viene in aiuto alla pura emozione sonora.