close



Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca su ISCRIVITI ORA

BILL EVANS At The Montreux Jazz Festival
Torna alla pagina precedente indietro




Ingrandisci immagine BILL EVANS At The Montreux Jazz Festival, Bill Evans
Ingrandisci immagine
BILL EVANS At The Montreux Jazz Festival


Bill Evans

Prezzo listino   € 39



Visualizza immagine BILL EVANS At The Montreux Jazz Festival, Bill Evans



Etichetta: Speakers Corner

N° Dischi: 1

Formato: LP 180 Gr.



Gli audiofili che ascolteranno i nove brani contenuti in questo splendido album non potranno che rimanere colpiti dalla ineguagliabile empatia musicale dimostrata da questo trio composto da pianoforte, contrabbasso e batteria. Si tratta di un disco di altissimo livello, anche se la sala in cui si tenne questo concerto potrebbe far storcere il naso agli audiofili più esigenti, in quanto il Casinò di Montreux non gode certo di una buona fama sotto l’aspetto dell’acustica.


Gli amanti del jazz più avanti con gli anni potranno scoprire grazie a questo straordinario vinile della Speakers Corner una serie di nuances che le stampe precedenti non lasciavano nemmeno immaginare, mentre gli appassionati più giovani – quelli che si sono innamorati del jazz grazie a Esbjörn Svensson e a Brad Mehldau – rimarranno letteralmente a bocca aperta da questi celebri brani registrati dal vivo nel 1968. Tutti i brani sono eseguiti con un approccio al tempo stesso elegante e vigoroso, caratterizzato da armonie molto ricche, spunti sorprendenti e variazioni di tempo molto complesse. Eddie Gomez, che fece parte del trio di Bill Evans all’epoca di questa registrazione, si rivela molto più di una matricola, mentre il batterista Jack DeJohnette, protagonista delle scelte di tempo più brillanti, si conferma il partner ideale per Evans.


L’implacabile incedere del contrabbasso spinge Bill Evans a superare la sua naturale introversione, sfoggiando un suono intriso di gioia e di vitalità, come si può notare soprattutto nel classico per bambini “Someday My Prince Will Come”, che esegue con una morbidezza assolutamente assente nelle altre incisioni di Evans. Il pubblico del Montreux Jazz Festival si rese immediatamente conto della straordinaria intensità espressiva dimostrata dai tre musicisti e balzò più volte in piedi applaudendo freneticamente, un fatto che da un lato sorprese e dall’altro ispirò ulteriormente i tre protagonisti della serata. Nel complesso, si tratta di un disco assolutamente imperdibile per tutti gli appassionati di jazz, soprattutto ora che la qualità sonora garantita dalla rimasterizzazione della Speakers Corner consente di apprezzarne anche le sfumature più piccole.

 

Vai alla ricerca dei DISCHI